Archivi tag: sergio bonelli

Della realtà e delle sue interpretazioni – La percezione del fumetto italiano

leStorie-cover-9

Solitamente, su questo blog, non ci occupiamo spesso delle dichiarazioni che gli autori rilasciano a riguardo del proprio lavoro, specialmente se queste sono fatte per mezzo di blog personali o altre piattaforme social, come Facebook (sulla legittimità, o meno, di operazioni come queste, si può vedere la discussione che si è sviluppata nei commenti a questo articolo).

Oggi ho deciso di fare un’eccezione per analizzare alcune conclusioni di questo pezzo  sul blog di Diego Cajelli, affermato sceneggiatore, attualmente in edicola con un volume della serie Le Storie, della Sergio Bonelli editore, e Long Wei, di cui abbiamo avuto modo di parlare QUI. Un’eccezione motivata dal fatto che questo post, a mio avviso, dice molto – forse molto più di quello che vuole dire – su come sia percepito il fumetto, in particolar modo il fumetto commerciale, in Italia (soprattutto dall’altra parte della barricata dei lettori) e, forse, anche su come si vuole che questo venga visto e letto [1].

Continua a leggere

Sweet Salgari: intervista a Paolo Bacilieri

“Oh! Capitano, mio Capitano, il tremendo viaggio è compiuto,
La nostra nave ha rotto tutte le tempeste: abbiamo conseguito il premio desiderato.

Il porto è prossimo; odo le campane, il popolo tutto esulta.
Mentre gli occhi seguono la salda carena,
La nave severa ed ardita.

Ma o cuore, cuore, cuore,
O stillanti gocce rosse
Dove sul ponte giace il mio Capitano.
Caduto freddo e morto.

O Capitano, mio Capitano, levati e ascolta le campane.
Levati, per te la bandiera sventola, squilla per te la tromba;
Per te mazzi e corone e nastri; per te le sponde si affollano;
Te acclamano le folle ondeggianti, volgendo i cupidi volti.

Qui Capitano, caro padre,
Questo mio braccio sotto la tua testa;
È un sogno che qui sopra il ponte
Tu giaccia freddo e morto.

Il mio Capitano tace: le sue labbra sono pallide e serrate;
Il mio padre non sente il mio braccio,
Non ha polso, né volontà;
La nave è ancorata sicura e ferma ed il ciclo del viaggio è compiuto.

Dal tremendo viaggio la nave vincitrice arriva col compito esaurito,
Esultino le sponde e suonino le campane!
Ma io con passo dolorante
Passeggio sul ponte, ove giace il mio Capitano caduto freddo e morto*”

* O capitano! Mio capitano!, di Walt Whitman, traduzione di Antonio Agresti, in Abramo Lincoln, A. F. Formiggini, Genova, 1913

Sweet Salgari, Paolo Bacilieri

Continua a leggere

Fenomenologia di Kit Carson ovvero come curare la demenza senile

di Gil

Anche Conversazioni sul fumetto vuole festeggiare i nonni e lo fa con un pezzo scritto da misterioso Gil dedicato al vecchio cammello, Kit Carson. 

Continua a leggere

Akab vs. Manfredi: di stronzi, di stalker e di tutto il resto

di Akab

Una chat fra Akab e Gianfranco Manfredi. Tutte le immagini sono di Carlos “Jesus Christ how did they print me?!” Gomez da Tex Albo Speciale N.25 – Verso L’Oregon, testi di Gianfranco Manfredi e sono state prese da qua. – AQ

Continua a leggere

Zagor

di Paolo Motta


Continua a leggere

Rio Negro

di Andrea Queirolo


Continua a leggere