Archivi categoria: Parlare

Il mio miglior nemico

di Andrea Tosti e Riccardo Fabiani

Riccardo Fabiani (1981). È un analista politico ed economico basato a Londra, dove si è trasferito dopo essersi laureato in Scienze Politiche all’Università di RomaTre e aver conseguito un master in Relazioni Internazionali all’Università di Cambridge. Ha collaborato con varie riviste, fra cui Limes ed Affari Internazionali.

il_mio_miglior_nemico

Continua a leggere

Bilal & Bacon: questi fantasmi

di Renato Pallavicini

E’ con piacere che accogliamo sulle nostre pagine Renato Pallavicini per una nuova e lunga collaborazione. Pallavicini ha fatto studi di architettura ed è giornalista professionista. Si è sempre occupato di cultura e spettacoli e, in particolare, di fumetto e cinema d’animazione. Collabora a giornali, riviste e siti web e sul quotidiano «l’Unità» tiene da moltissimi anni una rubrica settimanale dal titolo «Il calzino di Bart», dedicata a fumetto, illustrazione e cinema d’animazione. -AQ

i-fantasmi-del-louvre

Continua a leggere

L’eleganza ci salverà: Hawkeye di Fraction e Aja

hawkeye

Continua a leggere

Sulla morte delle superstar del fumetto

di Renato Asiatici

Da qualche anno a questa parte (per comodità facciamo circa nell’ultimo triennio) è in atto nel mercato americano un fenomeno silenzioso che continua a mietere vittime. Un genocidio perpetrato in silenzio, e che ha cambiato radicalmente il volto del fumetto di massa USA. La morte delle superstar fumettistiche.

01

Stan Lee insegna a disegnare, bontà sua

Continua a leggere

Maicol & Mirco e Lrnz, ricordando Magnus e Bonvi

Sabato scorso, quattro Maggio, si è svolto ad Ascoli il campus Periferie Digitali (http://www.periferiedigitali.it/). Si è parlato di social media, professioni digitali  e altri interessanti argomenti. Peccato che la cosa, fatto apertamente in contrasto con la mission dell’evento, non fosse stata per nulla pubblicizzata e che, di ritorno in quella che è la mia città natale, Ascoli appunto, abbia saputo quasi casualmente e all’ultimo momento della presenza di Maicol & Mirco (ne abbiamo parlato Qui e Qui) e di LRNZ, invitati a condurre la festa di chiusura dei due giorni di meeting. Raggiungerli è stata una piccola impresa: la festa si sarebbe dovuta svolgere prima da una parte, nella splendida cornice della Cartiera Papale (dove, quando ero giovane e speranzoso nelle capacità reattive della provincia italiana provai, senza successo, ad organizzare un festival di fumetto), per essere poi spostata all’ultimo momento e senza preavviso.

Però, considerando la splendida vista, non è andata poi così male.

20130504_192055

Continua a leggere

“Ancora tu?!? Ma non dovevamo vederci più?!?”: usi & abusi del termine graphic novel.

                                               

                                 a Giulio A., tra le cui molte colpe ci sarà a breve anche quella di aver ispirato l’ennesima biografia a fumetti

Ci è stato rimproverato di rimpolpare una questione ormai logora e datata, di trattare con la non dovuta lungimiranza e attenzione un argomento un po’ arrivato al limite. Tutto ciò ci sta, non avendo noi velleità accademiche e autoritarie. Però leggere la roba che segue in rete, ci fa capire come molto spesso i nostri punti di discussione – certo parziali e, ahinoi, di parte – non sono poi così peregrini.

affiche2

Continua a leggere

Dracula, di Bram Topker. Instant Classic

pagine-da-2_dracula

Continua a leggere

Perché il ruolo di Jack Kirby non è stato riconosciuto nel film Argo di Affleck?

di Dee Dhara
traduzione di Manuela Capelli

Articolo tratto dal sito britannico dell’Huffington Post

ARGO

Continua a leggere

«La vita è una chiavica», ovvero il Graphic Novel come categoria merceologica, più una discussione con Massimo Giacon.

Quando ero piccolo compravo i fumetti dall’edicola di un piccolo paesino di provincia. La fornitura era incostante, la selezione squinternata e l’esposizione al di poco imbarazzante. Soprattutto, non c’era soluzione di continuità tra i Disney, i nuovi fumetti dell’allora Marvel Italia e i giornaletti porno sia a fumetti che hard-core, esposti in bella vista tra un Paperino e un Uomo Ragno edizione natalizia. Non dimenticherò una delle scene topiche, in cui sceglievo tra i nuovi spillati arrivati e clamorosamente non poteva non cadermi l’occhio su una copertina oleografica di un supereroe chiamato il Punitore, ma che non aveva nulla a che fare con Frank Castle e non puniva criminali e narcotrafficanti, ma avvenenti signorine deflorandole con il suo mitra (non è una metafora). In questo bell’ambiente – ottimo per rinfocolare qualsiasi bieca perversione in un bambino/adolescente – c’era quasi sempre un tipo parcheggiato dall’aspetto laido, che di tanto in tanto, mentre sfogliava l’ultima rivista porno arrivata, sbuffava dicendo: «La Vita è una chiavica» [1].

6002764124_2bc4bf25c7

Da anni non entro in un’edicola, se non per comprare un quotidiano e i vari supplementi che con un prezzo “modico” ti permettono di arredare con collane enciclopediche dall’indubbio piacere estetico. Quindi dove compro i fumetti? Di solito in libreria e on-line [2].

Continua a leggere

Marvel No(w): volevamo essere la Image

Il 26 aprile la Panini comincerà a pubblicare il nuovo corso dei supereroi della Casa Delle Idee chiamato Marvel Now! Il nostro Evil Monkey ci offre una personale panoramica sull’evento. -AQ

marvel_now_quesada

Teaser promozionale firmato da Joe Quesada

Continua a leggere