Autoproduzioni sotto l’albero (di Natale)

Genuini, originali, fatti a mano, con il cuore. La poesia e la merce (come disse qualcuno) che si prendono per mano a spasso sotto la neve e le lucine intermittenti. Siate buoni con voi stessi questo natale e viziatevi con un’autoproduzione a fumetti. Nello stesso tempo adotterete a distanza un giovane (o meno giovane) artista con la soddisfazione di avere tra le mani una vera primizia.

1. Abbiamo fatto i cattivi

Niente di meglio che dichiararsi subito colpevoli, con la coda di paglia e col sospetto che Babbo Natale no, non ci lascerà niente, neanche un biglietto col nostro nome sopra. Per questo sappiamo che andremo dritti a fare il filo alla Befana che ci lasci almeno qualche tozzo di carbone sbruciacchiato.

Prima però, perché non regalarsi BLAM. Gli Scarabocchi di maicol&mirco?

Blam. Gli Scarabocchi di maicol&mirco

One shot. Una vignetta, un colpo. “BLAM” come dice il titolo, e tutti al segno. Sono 189 pagine di un rosso fuoco che brucia, per ridere, compassionevoli e spietati nello stesso momento, di noi stessi e del mondo che ci circonda. Dopo averlo letto vi sentirete diversi, ma se starete meglio o peggio sarà solo colpa vostra.

Un’illuminazione di Maicol&Mirco, questa degli Scarabocchi, che non conosce tregua e che con vena inesauribile ha alimentato questo libretto – bellissimo da sfogliare tra le mani – irresistibile nella grafica sulla falsariga della storica collana Adelphi, almeno tanto quanto il bollino “18+ adults only”, come la pagina Facebook Gli Scarabocchi di Maicol&Mirco e da qualche tempo il canale Youtube degli Scarabocchi animati.  Il blog di Maicol&mirco é http://maicolemirco.blogspot.it/

2. Siamo stati buonissimi

Come degli angioletti abbiamo preparato già un bicchiere di latte e dei biscotti a forma di omini di zenzero per rifocillare il caro Babbo e i suoi preziosi aiutanti.

Sotto l’albero allora ci meritiamo Ten Steps Until Nothing di Lilli Carrè, Cristina Spanò, Giulia Sagramola, Mircia Pérez, Clayton Jr, Clara. Tanit Arqué, Tuono Pettinato, Roman Muradov, Anna Deflorian e Nicolò Pellizzon.

L’ultimo libro del gruppo bolognese Teiera, che a Lucca ha vinto la Menzione per la miglior autoproduzione “Self Area”. Un’etichetta creata nel 201o da Cristina Spanò e Sara Mazzetti e Giulia Sagramola, autrice che quest’anno ha vinto anche il Premio Boscarato al Treviso Comic Book Festival  come Migliore autore unico italiano per il suo volume Bacio a Cinque, edito da Topipittori.

Ten-Steps-until-nothing-Teiera

Dieci storie, dieci autori e dieci passi. Dal piccolo verso il grande, l’universo, il nulla (o il tutto). Il blog di Teiera, con tutte le novità, è http://teiera.blogspot.it/

Teiera

3. Ce la facciamo sotto

Perché non ci ha mai convinto questa storia del Babbo Natale che scende giù per il camino di notte con gli elfi agili come ninja e slitta con le renne insonorizzata. Anzi, ci ha sempre fatto venire un certo brividino sulla schiena pensare a questo grasso intruso barbone vestito di rosso che ci entrava in casa di notte.

amenità_2_fantasmi_

In questo caso è ora di leggere Amenità #2 Fantasmi  con storie e disegni di Roberto La forgia, Chiara Dattola, Daniele La Placa, Alice Socal, Renata Gąsiorowska, Stefania Manzi, Jun Lee, Marco Lafirenza, Lucia Biagi. Copertina di Mara Piccione.

Amenità_fantasmi_Lucca_2012

Dopo Amenità #1 Dinosauri uscito a Lucca 2011,  il gruppo di autoproduzione torinese ci riserva una nuova antologia di storie che non sapevi, sul tema dei fantasmi. Gli stessi che non mancavano al loro stand sotto forma di oggetti handmade. Paura? Il sito di Amenità è http://www.amenitacomics.com/

4. Vogliamo salvare il mondo

Nella nostra letterina abbiamo chiesto a Gesù Bambino la pace nel mondo, neanche fossimo miss universo. Con tutta questa missione che sentiamo nel profondo dell’animo, possiamo buttarci nell’impresa di Come risolvere tutti i problemi del fumetto in Italia con Giorgio Trinchero, che oltre a collaborare qui su Conversazioni sul Fumetto, fa parte del gruppo Mammaiuto.

306498_500266703331609_1177556098_n

Da leggere a fumetti, tra gli altri, c’è una bella edizione vista a Lucca di Mooned – Stagione 1 – Il viaggio Immobile, formato 15×42 – 100 pagine – Bianco e Nero,  di Lorenzo Palloni.

mooned

Il sito di Mammaiuto è: http://www.mammaiuto.it/

5. Regalateci dei soldi e non il maglione con le renne

Eterni adolescenti, passiamo le festività a fare gli scongiuri affinché il parentado tutto ci finanzi anche l’ultima sbronza di Capodanno regalandoci il vile denaro. Nell’attendere l’evolversi degli eventi, invece di mangiarci le unghie a causa dell’ ansia meglio leggere Radio Punx di Andrea Pau e Jean Claudio Vinci, con omaggi di Andrea Accardi, Luca Usai e Luca Genovese. 

Radio_Punx_cover

Giovinastri, radio libere, sesso droga e rock’n’roll, ambientato nel 1979. Il volume di 96 pagine comprende la storia completa di 5 capitoli apparsi online e gli extra d’autore. Il blog di Radio Punx è: http://radiopunx.blogspot.it/

Radio_punx_a_lucca_comics_2012

6. Vogliamo solo restare a casa

Come quelli che Natale è vacanze quindi, finalmente, poltrire. Da non lasciarsi schiodare da sotto il piumone o da sopra il piumone neanche sotto la minaccia di un chilo di panettone farcito in arrivo.

Niente di meglio che leggersi Home, la nuova antologia del gruppo Delebile realizzata dagli autori: Andrea Settimo, Alessandra De Cristofaro, Vincenzo – Francesco – Vincenzo Filosa, Sophia Martineck, Mickey Zacchilli, Cristina Portolano, Roberto Biadi, Fabio Tonetto, Sam Alden, Emanuele Messina, Ugo Schiesaro, Nicolò Pellizzon, Paolo Cattaneo, Roman Muradov, Bianca Bagnarelli, Isabel Selinger, Lise e Talami.

Home_Delebile

Un bel volume con 18 autori e 18 storie per 145 pagine tutte da leggere. Nella foto vedete uno degli autori, Emanuele Messina, che stava dedicando le copie dell’antologia. Il sito di Delebile è: http://www.delebile.com/

Delebile

6. Forse siamo malati

Magari è la (para)noia che ci assale sempre durante le festività, l’ansia dovuta alla vicinanza coi parenti o al contrario lo smarrimento durante la vacanza in montagna, sarà la febbre che ci assale proprio alla mezzanotte del 24 dicembre, ma non sembra proprio di essere affetti da una Sindrome?

Il titolo del volume di Manticora Autoproduzioni che indaga luci e ombre, sintomi e segni dell’animo umano, realizzati da: Francesco De Stena, Anna Ferrari, Flavia Biondi, Lorenza de Luca, Francesca Piscitielli, Ivan Lodi, Valeria Urnello.

Sindrome_Manticora_Autoproduzioni

Non mancheranno la Sindrome di Stoccolma, la Sindrome di Workaholism, la Sindrome di Stendhal, la Sindrome di Capgras, la Sindrome di Asperger, la Sindrome di Peter Pan e la Sindrome di Raynaud. In attesa di guarigione, possiamo andare sul sito di Manticorahttp://gruppo-manticora.blogspot.it/

manticora_autoproduzioni

E buone letture a tutti.

N.B. Spero che dopo averli sbirciati in questo articolo vi ritroverete a sfogliare nei loro shop on-line, nei loro blog e sui loro social network. Io devo iniziare anticipandovi che non vi segnalerò tutto quello che c’è di buono in giro: qui c’è solo una breve selezione, ma da qualche parte bisogna pur cominciare. Alcune della immagini che vedete inserite nell’articolo sono state scattate nella Self Area di San Romano a Lucca Comics and Games 2012.

Annunci

6 risposte a “Autoproduzioni sotto l’albero (di Natale)

  1. Reflection Nebulae

    Articolo molto interessante per chi, come me, non aveva mai sentito nominare gran parte delle produzioni di cui si parla. Mi sembra un’iniziativa molto bella presentare dei fumetti al di là dei soliti autori best seller di cui tutti parlano giusto per avere tanti commenti, accessi al blog e feedback. Questo è un modo ottimo a mio parere di fare informazione a fumetti, dunque complimenti!

  2. non vedo indicato SPRAWL. Forse perchè unicamente scaricabiel dal web?

  3. Ciao Carlo, come ho scritto – e ci tengo a sottolineare – questa selezione è ovviamente non esaustiva, quindi speriamo di parlare presto di tutte le altre cose buone che ci sono in giro. Inoltre si, c’entra anche il fatto che per ognuno dei progetti citati nell’articolo esiste una versione stampata rigorosamente autoprodotta.

  4. Alcune delle cose qui sopra le ho comprate a Lucca.
    Acquisti dei quali sono, quasi pleonastico dirlo, soddisfattissimo.
    (Quest’anno a Lucca ho comprato solo autoproduzioni e materiale di piccole case editrici; piccole ma soprattutto indipendenti!)
    Buon tutto!

  5. Reblogged this on Nightfall Star and commented:
    Hola!
    Mentre attendiamo tutti trepidanti Natale e sospiriamo di sollievo per il volgere al termine del 21 dicembre 2012 {a proposito, auguri per il Solstizio!}, date una leggiucchiata qui. Ok, è un piccolo fuoriprogramma dal solito ma, dato che alla futura auto-pubbli – da – sè di fumetti & novelle stiamo puntando, vorrei mostrarvi questa
    interessantissima e puntuale panoramica delle autoproduzioni presentate a Lucca Comics, molto interessanti! Ho girato Lucca Comics 2012 come una matta tutti i giorni della manifestazione, spero sempre che la self area sia un giorno accorpata al resto {magari al Giglio } che lasciata isolata rende sempre difficile il “I’ll come Back!”. Sono tutti progetti indpendenti e già cartacei!

    Vi lascio alle vostre elucubrazioni in merito mentre aspettiamo la Terza Pagina di Princes e gli auguri per le feste!

    Amate il Made in Italy in tutte le sue forme ❤

  6. Pingback: Maicol & Mirco e Lrnz, ricordando Magnus e Bonvi | Conversazioni sul Fumetto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...