Questione di ritmo

di Andrea Queirolo

Du un numero di “Love and Rockets” by Jaime Hernandez

Giusto ieri parlando con un amico mi è stata fatta la seguente domanda: ma secondo te, alla fine della fiera, cos’è davvero importante per la buona riuscita di un fumetto?

Non ci ho dovuto pensare tanto sopra e ho risposto: il ritmo.

Ovvio che un buon fumetto prescinde da tanti fattori che vanno a loro volta sapientemente declinati, ma il ritmo è l’elemento che davvero può rendere un fumetto vincente.

In fin dei conti, per dare la mia risposta, mi è bastato pensare ad alcuni fumetti fra i più importanti di sempre: Peanuts, Watchmen, Calvin & Hobbes, Love & Rockets, Little Lulu, Nancy, i fumetti di Bernie Krigstein, quelli di Jason, Tintin

Inoltre, anche se apparentemente potrebbe non c’entrare nulla, mi è venuta in mente una massima di Thomas Bernhard, uno che sul ritmo ha costruito un mondo: “Se il ritmo si spezza tutto il resto è kaputt”. Frase che mi ricorda di come il ritmo sia importante in molti altri campi come la letteratura, il cinema o la musica.

Poi oggi, mentre leggo questo bellissimo blog, mi imbatto Frank Tashlin e nel suo Van Boring e comincio a ripensare al ritmo.

Annunci

2 risposte a “Questione di ritmo

  1. bellissimo quel sito!

  2. massimo galletti

    il fumetto E’ ritmo. E un pizzico di stregoneria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...