Cartoline dal Napoli Comicon

di Daniela Odri Mazza

Sarà la quantità di paesaggi mozzafiato che ho visto quest’anno, o la varietà e la quantità di cose viste, persone incontrate, emozioni provate…fatto sta che quest’anno ho deciso di inviarvi delle cartoline dal Napoli Comicon. Proprio come si faceva una volta – o come qualche romantico appassionato si ostina ancora a fare – cartoline da spedire l’ultimo giorno di vacanza, aspettando che arrivino a destinazione mentre anche tu, ormai, sei a casa, tornato a vivere nel tuo spazio-tempo quotidiano e del viaggio rimane solo uno sfumato ricordo, una visione parziale.

Gli spazi della Mostra d’Oltremare fanno del Napoli Comicon una manifestazione da vivere anche con relax, in una pacifica convivenza tra fumettari e cosplay.


La prima cosa che il visitatore vede all’entrata è questa citazione di Dino Buzzati. Il tema di questa edizione è infatti la relazione tra fumetto e letteratura.


Futuro Anteriore vede la realizzazione di prequel o sequel di opere famose della letteratura a fumetti, realizzate da esordienti.


Belle le tavole tratte da opere di Alan Moore

e Melinda Gebbie (ospite del Comicon) sempre dedicate alla letteratura.

Buzzati, opere.


Bacilieri, tavole originali del suo ultimo Sweet Salgari.


Compleanno di Martin Mystere…

Addio Moebius…

Atrabile (casa editrice svizzera) omaggiata da grandi artisti con una serie di opere su post-it (stampe).


Melinda Gebbie, incontro con Paul Gravett (al centro), Nelson Dona e Pasquale Ruggero.


Sessione firme di David Finch e Alberto Ponticelli.


Tony Sandoval al suo primo Napoli Comicon.


Il maestro Enrique Breccia firma dediche allo stand Bonelli.


Il momento della proclamazione del vincitore nella categoria Miglior fumetto ai premi Micheluzzi. S’è alzato un boato. Probabile che la platea (ad esempio io sì) sperasse in una specie di “ricambio generazionale”? (tre su cinque candidati, tutti con delle gran belle opere, sono nati circa a metà degli anni 70, quindi per la media nazionale, sono dei molto giovani professionisti)


Il murales realizzato da Andrea Pazienza nel 1987, restaurato ed esposto a Mostra D’Oltremare. Esiste anche il video su youtube. Magnifico, peccato per la mancanza di segnaletica nello spazio museale.


Zerocalcare (vincitore Micheluzzi per miglior Web Comic) con gli amici di Corto Comix


Gli esordienti Villain Comics alla loro prima presentazione ufficiale con l’ospite Roberto Recchioni.


I ragazzi della Lavieri, ai disegni Marco Pugliese


I fumettisti di IuTù.


Davide La Rosa e Pierz con i ragazzi di NPE.

GG Studio in una versione molto naturalistica.


Ratigher (menzione speciale ai Premi Micheluzzi) allo stand Grrrzetic – Superamici.


Visione d’insieme per i fumettisti di XL, Diavù in primo piano.


Fuoritema – Piccola riunione ninja, io coi colleghi di Ninjamarketing.it impegnati a documentare l’evento.


Mostra di Killofer all’istituto di Cultura Francese di Napoli. Le fotografie sono di Andrea Longhi (che ringrazio), presente al Comicon in veste di blogger tra i 5 blogger al Napoli Comicon.
Patrice Killoffer è un personaggio molto interessante, conosciuto come un “artista maledetto”, membro fondatore dell’Association, con il suo bianco e nero mi ha ipnotizzata.
Prego vivamente che qualcuno si decida a pubblicarlo anche in Italia!

Una risposta a “Cartoline dal Napoli Comicon

  1. Bel servizio, che mi ha fatto dispiacere ancor di più il non aver potuto partecipare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...