I Bled The Sea – Jeff Catherine Jones (1944-2011)

articolo e traduzione di Andrea Pachetti

Jeff Jones (destra) e Berni Wrightson (sinistra) al Comic-Con del 1973

Come omaggio alla recente scomparsa dell’artista Jeffrey Catherine Jones, presentiamo la storia a fumetti in due pagine I bled the sea, pubblicata originariamente nel volume The Forbidden Book. Volume 1: Journeys Into the Mystic dalla Renaissance Press nel 2001. Ecco come Jeff Jones commentava quest’opera in uno stralcio dell’intervista apparsa su Sequential Tart:

Quali sono i lavori dei quali sei più orgogliosa?

“E’ un po’ come la Scelta di Sophie: davvero, non saprei dirtelo. Nella situazione ideale, la speranza è che sia l’ultimo lavoro fatto (sorride). Per quanto riguarda i fumetti, quattro anni fa ho scritto e disegnato “I Bled the Sea” e mi piace. E’ in bianco e nero. Quando disegno non voglio aggiungere il colore: il bianco e nero possiede una sua forza particolare, una qualità d’astrazione che permette al lettore di usare la propria immaginazione. Quando lavoro con l’inchiostro, si deve trattare di un’opera in bianco e nero.”

Affianchiamo alle due tavole in inglese una traduzione o meglio, trattandosi di poesia, un tentativo di “versione” in italiano, con tutti i limiti e gli adattamenti del caso.


In un luogo deserto, sola sono arrivata
guardando con gli occhi d’una razza accecata

Nella landa di luce fui nera stella
per l’alba della notte una mera sentinella

Resisto all’oscuro con occhi da cieco
chi conosce i confini d’una buia eco?

Tentai di pianger fiumi di lacrime insicure
Invero vi è un luogo tra speranze e paure.

Sulla sabbia mi fermai un momento a sostare
e tra le mie gambe sanguinai il mare.

***

Luca Boschi ricorda Jeff Jones: 1 / 2

Una risposta a “I Bled The Sea – Jeff Catherine Jones (1944-2011)

  1. Pingback: Jeff Jones – La via della gloria | Conversazioni sul Fumetto