Archivio dell'autore: Andrea Queirolo

Fine delle Conversazioni si passa alla Fumettologica

E’ difficile lasciarsi alle spalle un lavoro durato più di tre anni.
Se ripenso alle notti insonni, alle traduzione infinite, alle centinaia di revisioni fatte, alle interminabili ricerche di immagini e fonti…
Conversazioni è nato per gioco. Per autostimolo. Per la necessità di avere qualcosa che sentivo mancasse. E’ stata una sorpresa, poi, scoprire che quello che cercavo in realtà mancava anche ad altri. Arrivati i primi consensi mi sono reso conto che da solo non potevo mantenere la continuità di cui un blog ha bisogno. Ecco allora che Conversazioni è diventato un collettivo. Persone che sono diventate amiche e che non riesco a far passare un giorno senza sentirle.

Mi spiace dire basta, spegnere WordPress, lasciare tutto nel limbo. Non lo farei mai se non per qualcosa di più grosso, di più ambizioso.

Oggi nasce Fumettologica, che di questo blog è una sorta di proseguimento. Sarà un magazine di informazione e cultura del fumetto, come spiega l’editoriale. Sarà online tutti i giorni, e proverà a fare ciò che ho fatto in questi anni qui, ma anche di più, molto di più: raccontare il fumetto offrendo notizie, storie, immagini, opinioni, idee. Sarò in compagnia di un nutrito equipaggio, fatto di lettori e professionisti, blogger e giornalisti, osservatori e autori (sani e picchiatelli, pure). Un progetto pensato e realizzato in cinque mesi, con Matteo (il direttore) e Niccolò (mio compagno di redazione), la partecipazione di Lucio (il socio) e la collaborazione di una quarantina di persone che conoscerete – o riconoscerete – nelle prossime settimane.

Ci siamo dati due anni di tempo, destinando le risorse necessarie per far navigare sereno il nostro battello, non grandissimo, ma solido. Poi c’è il fatto che sbaglieremo forte, sbaglieremo duro. Lo sappiamo, e speriamo vorrete un po’ capirci, e un po’ aiutarci, come abbiamo fatto qui, in rete. L’obiettivo, a noi, pare molto chiaro: fare qualcosa di nuovo e di utile (speriamo anche di bello), facendo una cosa piccola ma ambiziosa, e vedere cosa diventa.

Conversazioni sul Fumetto rimarrà aperto, ma immobile. Granitico a dichiarare: questo è quello che abbiamo fatto: qualcosa che prima non c’era.

Ora invece c’è da fare Fumettologica. Dove spero di aggiungere un altro tassello mancante.

Questa è la nostra ultima Conversazione. Grazie a tutti, davvero.

logo-black

Di letture, workshop e critica

Continua a leggere

Il Nao di Brown Preview

PREVIEW IL NAO DI BROWN-1

Continua a leggere

Il Pozzo di Sangue: il contest!

tuono pettinato

Il Pozzo di Sangue visto da Tuono Pettinato

Continua a leggere

Bilal & Bacon: questi fantasmi

di Renato Pallavicini

E’ con piacere che accogliamo sulle nostre pagine Renato Pallavicini per una nuova e lunga collaborazione. Pallavicini ha fatto studi di architettura ed è giornalista professionista. Si è sempre occupato di cultura e spettacoli e, in particolare, di fumetto e cinema d’animazione. Collabora a giornali, riviste e siti web e sul quotidiano «l’Unità» tiene da moltissimi anni una rubrica settimanale dal titolo «Il calzino di Bart», dedicata a fumetto, illustrazione e cinema d’animazione. -AQ

i-fantasmi-del-louvre

Continua a leggere

Vendo fumetti (aggiornato al 24/05/2013)

di Andrea Queirolo

Causa forza maggiore mi vedo costretto a vendere parte della mia collezione.

Di seguito la lista e le modalità di spedizione e pagamento.

Continua a leggere

Le geometrie della mente di De Luca e Escher

di Renato Pallavicini

Per la nostra settimana su Gianni De Luca presentiamo un testo di Renato Pallavicini (giornalista per L’Unità, esperto e critico di fumetti) apparso su «l’Unità» in occasione del convegno e mostra a Bilbolbul del 2008, ora ampliato e rivisto per questa pubblicazione.

“Un buio assoluto totale, simile a quello che avrà assillato l’ignoto autore dei bisonti volanti ad Altamira quando, in qualche notte senza luna, avrà messo il naso fuori della sua caverna… solo chi ha visto quel buio, presumibilmente (intendo quel vuoto assoluto di forme, di spiragli, di chiarori) può davvero capire il Disegno”

01

Continua a leggere